W.A.VE. 2018


A partire dal 24 maggio 2018 lo IUAV (Istituto Universitario di Architettura di Venezia) e il Comune di Spilimbergo hanno attivato una Convenzione.

“IUAV e Comune di Spilimbergo riconoscono l’interesse ad attivare forme di collaborazione al fine di sviluppare e promuovere sinergie nell’ambito della didattica e del supporto all’offerta formativa dell’Università di Venezia. Questa azione rientra negli articoli dello statuto dell’Università e negli obiettivi perseguiti dal Comune”.

L’accordo di collaborazione fra Università IUAV e Comune di Spilimbergo ha per oggetto il supporto economico (3000,00 euro) e tecnico da parte del Comune alla realizzazione del “W.A.VE 2018 Italian beauty”, un workshop estivo di progettazione architettonica rivolto agli studenti iscritti ai corsi di studio di primo livello in architettura dello IUAV nell’anno accademico 2017/18.
Il W.A.VE 2018 si svolgerà tra il 25 giugno e il 13 luglio, con mostra finale dal 16 al 20 luglio presso le sedi dello IUAV e coinvolgerà circa 1500 studenti, 26 architetti provenienti da 14 diversi stati che dirigeranno gli atelier di progetto paralleli, che si misureranno con l’obiettivo di raccogliere idee e proposte riguardanti la conservazione e valorizzazione dei centri storici dei piccoli e medi borghi italiani, nel nostro caso del centro storico di Spilimbergo.

IUAV si impegna ad organizzare il workshop selezionando i docenti e affidando loro le aree di progetto, organizzare la mostra finale a Venezia, produrre la pubblicazione dei risultati, organizzare conferenze e dibattiti; si impegna inoltre a garantire al Comune di Spilimbergo adeguata visibilità in ogni fase dei workshop e ad approntare una strategia di comunicazione congiunta tramite rapporti con la stampa, eventi, web, social media e pubblicazioni.

La proprietà dei risultati sarà del Comune di Spilimbergo e dello Iuav, fermo restando il diritto di autore od inventore. Le parti si impegnano a decidere congiuntamente una strategia coerente di pubblicazione dei risultati in modo da massimizzare l’esposizione mediatica e lo sfruttamento dei risultati stessi. Le parti hanno il diritto di pubblicare gli esiti delle attività, informandone l’altro contraente e comunque citando la convenzione nel cui ambito è stata svolta.

L’accordo entra in vigore dalla sua sottoscrizione (la Giunta del 29/05/2018) e ha una durata fino a dicembre 2018. Eventuali modifiche e/o integrazioni si rendessero necessarie saranno concordate per iscritto fra le parti.

fonti:
homepage del W.A.VE. 2018 http://wave2018iuav.com/about/
DELIBERAZIONE N.79 DEL 24/05/2018

Basi solide per azioni concrete

É stato un mese particolarmente intenso, sia per il consiglieri neo eletti, sia per il gruppo. La grande soddisfazione per il risultato raggiunto con il 29 aprile ha troppo velocemente ceduto il passo ad una certa delusione a seguito dei primi incontri con i doveri della recente legislatura regionale ai quali devono sottomettersi i candidati eletti. Come se ciò non bastasse, la Lista é necessariamente entrata a contatto con le dinamiche di natura prettamente politica, in base alla quale i candidati eletti hanno un partito politico che tiene loro le mani sulle spalle, e avanza delle richieste in modo deciso per avere ciò che ritiene giusto. Il fitto calendario di incontri per le consultazioni per la composizione della giunta ha ulteriormente messo alla prova i nostri consiglieri. In base ai voti che la popolazione ha voluto attribuirci, avremmo potuto chiedere dei ruoli più eclatanti all’interno dell’amminstrazione comunale. Avremmo potuto pretenderli, come é d’uso fare. Avremmo potuto. Invece abbiamo preferito nettamente una linea d’azione che prevedesse una certa dose di fermezza nelal nostra scelta di essere civici e quindi di metterci a disposizione di quello che ci veniva richiesto dal sindaco, senza avanzare pretese di ruoli che si sarebbero rivelate eccessive rispetto al livello di competenza che potevamo mettere in campo.
Abbiamo fondato con&per Spilimbergo per fare del nostro meglio, lo faremo iniziando senza spavalderie. La prima tappa sarà costituirci in Associazione, con uno Statuto, un regolamento e dei soci. Mentre avviamo i provvedimenti per renderla effettiva, da un lato iniziamo a formarci dal punto di vista tecnico con degli esperti che condividano con noi i loro lunghi anni di esperienza all’interno di un amministrazione comunale, dall’altro seguiamo gli iter dei provvedimenti ai quali il consiglio e la giunta comunale danno avvio.
E se anche tu, lettore, vuoi seguirne i passi insieme a noi e darci qualche feedback, ti invitiamo a farlo!

Primo Consiglio Comunale

17 maggio 2018, ore 18, primo Consiglio Comunale a seguito del rinnovo dell’Amministrazione comunale dopo le Elezioni Comunali del 29 aprile. La sala, gremita per la partecipazione dei cittadini (tutti i consigli comunali sono aperti al pubblico) ha visto l’emozione e qualche impaccio da parte di vecchi e nuovi Consiglieri: 13 su 20 sono volti nuovi, pronti a darsi da fare per il bene della città. Dopo l’inno di Mameli e gli adempimenti di Legge per il giuramento del nuovo Sindaco, il primo passo per l’avvio dei lavori non cela le amarezze in qualche intervento per le vecchie scelte amministrative.

L’atteggiamento che vogliamo sostenere è guardare al futuro con spirito propositivo ed aperto. Enrico Sarcinelli ha ufficializzato la volontà di iscriversi al nostro gruppo politico, sottolineando con cura di voler essere “il sindaco di tutti gli Spilimberghesi”. Sosteniamo con fiducia il ruolo di Daniel Martin che ha ottenuto la delega per lo Sport e di Marino Marchesin che detiene quella alle Politiche Giovanili. Assieme a loro in consiglio siedono Fabio Dreon e Diego Cancian: buon lavoro a voi!

Grazie!

Cari elettori,

Vi ringraziamo per averci permesso di raggiungere il nostro obiettivo.
Avete creduto in noi e nei valori che abbiamo espresso, ed ora Enrico Sarcinelli non è più uno dei candidati, ma il Sindaco di tutti gli Spilimberghesi.
Questo risultato ci riempie di soddisfazione di orgoglio, ma lo è ancora di più sapere che la nostra neonata Lista Civica ha riscosso così tanta fiducia.
Abbiamo condotto una campagna elettorale sobria ed onesta, concentrandoci sul fatto che non si trattava di una gara o di una esposizione dei singoli, ma abbiamo sostenuto il gruppo, lavorando con entusiasmo e sostenendoci con impegno e serietà.
Partecipando attivamente, focalizzando il nostro interesse per il futuro della città, siamo diventati una squadra.
Abbiamo creduto nel fatto di poter diventare le tessere del nostro Mosaico più importante, qualunque fosse il responso ed il ruolo che la democrazia ci avrebbe riservato.
Avete sostenuto la continuità con il passato, dando fiducia alla novità, alla freschezza e allo spirito giovane della Lista.

Grazie!

Possiamo promettere di continuare ad impegnarci sempre, preservando l’identità del nostro gruppo, con volontà costruttiva per Spilimbergo e il suo futuro, portando nuova vitalità per la nostra amata Città.

Buon lavoro a tutti!

Intervista al Candidato

Enrico, qual è la priorità per Spilimbergo?

Il tema evidentemente “caldo” è quello dell’occupazione e dello sviluppo economico. Al netto di false promesse slegate dalle competenze proprie dell’Ente e di slogan elettorali che poco si addicono alle inclinazioni mie e delle liste a sostegno, per quanto riguarda il settore industriale la vera scommessa sarà quella di interagire in maniera costruttiva con gli Enti Sovraordinati, Regione in primis, per discutere di viabilità e di fiscalità di vantaggio che rendano lo Spilimberghese una zona di insediamento realmente appetibile rispetto a zone omologhe, che di tali strumenti hanno abbondantemente beneficiato. Allo stesso modo con la trasformazione da città emporiale pura a città emporiale-turistica gli operatori commerciali e le associazioni locali, che già moltissimo si adoperano, dovranno essere accompagnati e sostenuti. Ma quello economico non è l’unico tema. Spilimbergo come buona parte delle nostre zone deve tener ben presente le esigenze di una popolazione con una elevata età media. E’ quindi l’ottica del “servizio alla persona” che dovrà guidare l’azione amministrativa, senza mai dimenticare i nostri giovani: l’intergenerazionalità deve essere considerata un’opportunità. L’attenzione alle nostre Frazioni infine, tanto a livello di opere anche di collegamento (ciclabili) quanto di sostegno alle realtà associative che costituiscono il cuore pulsante delle piccole comunità.

Quali azioni intendi intraprendere nei confronti dell’Inceneritore?

In questi ultimi tempi la vicenda “Mistral – CoInceneritore” ha infiammato il dibattito cittadino, e l’ascolto delle perplessità palesate da più parti e convogliate anche in forma associata hanno indotto la passata Amministrazione ad intraprendere un percorso di riflessione, informazione e condivisione. Sarebbe intellettualmente scorretto non riconoscere l’opera di quanti – al netto di strumentalizzazioni o peggio ancora di faziosità preconcette – hanno costruttivamente interagito in proposito. Ciò premesso, le scelte per il futuro dovranno essere guidate da analisi “in scienza e coscienza” sulla politica ambientale complessiva e particolare, attraverso la predisposizione (rectius diffusione) di un “bilancio ambientale” che tenga in considerazione i punti fissi dell’attualità (impianto esistente, durata della convenzione al 2028 ed eventuale proroga, controllo delle emissioni e dell’attività complessiva da parte dell’azienda) e le prospettive (futura bonifica, emissioni impianto di nuova generazione, teleriscaldamento, ecc.).

Convinci i tuoi elettori a votarti

Ferma deve preliminarmente restare la stima e il rispetto per Jacopo, Leonardo e Marco, che come il sottoscritto hanno deciso di porsi al servizio della nostra comunità attraverso la partecipazione politica. Dovessi poi sottolineare una caratteristica che rispetto agli altri potrebbe distinguermi, non esiterei a sottolineare quel radicamento con il territorio e con gli spilimberghesi, quanto nel capoluogo come nelle frazioni, che credo mi rappresenti. La partecipazione associativa in ambito sportivo, musicale o semplicemente conviviale, una storia familiare che in Spilimbergo affonda profonde le sue radici, spero possano farmi interpretare al meglio le esigenze dei miei concittadini, al fine di poter, attraverso l’esperienza maturata nonostante l’età (non si direbbe, ma sono il più giovane dei quattro…), elaborare le risposte più opportune.

Cosa farai, da primo cittadino?

Nel 2018 vedranno la luce diversi cantieri già programmati, ed altri termineranno (ad es. marciapiedi e asfaltature, scuole elementari, palestra delle medie, parcheggio della Favorita). Non si può prescindere da un puntuale piano delle manutenzioni, stradali e non. Le istanze in questo senso sono quotidiane (mi si dovesse parlare di un’opera puntuale ed immediata, credo che ad es. la sistemazione della strada della Zona Industriale del Cosa, tra le altre, sia un atto dovuto ed urgente). Non è poi un segreto che l’attenzione per le strutture sportive e a vocazione sociale sia una mia priorità. Parlando di turismo e cultura, sostegno alle manifestazioni consolidate (Macia e Folkest in primis, ma non solo) nuova edizione di Artemosaico, organizzazione di un festival legato al CRAF ed ai nostri fotografi, completamento delle infrastrutture legate al comparto Scuola di Mosaico ed integrazione delle stesse con il centro città. Un mio sogno immediato, però, sarebbe la riapertura della Pizzeria LA FAVORITA attraverso un progetto innovativo di inclusione che coinvolga un altro nostro gioiello: Progetto Spilimbergo ed i suoi utenti (attività commerciale, sportiva e sociale insieme…).

Di cosa ha bisogno Spilimbergo per i porssimi 5 anni?

Siamo sinceri e, con onestà intellettuale, anche autocritici. Spilimbergo deve osare di più. Gli ultimi anni non hanno permesso – vuoi per una congiuntura complessiva, vuoi per le note vicende giudiziarie che ci erano state lasciate in eredità e che hanno pesantemente influito sull’azione amministrativa – quello che viceversa vorrei fosse la connotazione del prossimo mandato. Spilimbergo può e deve “volare alto e guardare più lontano”, socialmente e culturalmente. I conti del Comune sono assolutamente in ordine e potranno permettere investimenti non legati a “cose”, ma a “idee”, non a “interessi” ma alle “persone”, non a “contingenze” ma a “filosofie”. Con questo tipo d’agire e di pensare si può riflettere su come agevoalre anche la ripresa economico-sociale.

Presenta i tuoi candidati

Quattro liste, due di estrazione politica, due squisitamente civiche. Al loro interno, un mix di esperienza e freschezza, una evidente inclinazione al sociale. Mi hanno colpito quando, sin dai primi incontri, è emersa la critica costruttiva rivolta ad orientare al meglio le scelte per il futuro. Sono e voglio essere uno di loro, lo spirito di squadra ci e mi caratterizza. Abbiamo poi tutti concordato su una linea: si ascolta, non si promette ciò che non è possibile, si verificano le coperture ed i costi. Realismo ed al tempo stesso il sogno di poter amministrare al meglio la nostra amata Città.

Video presentazione candidati Elezioni Comunali Spilimbergo 2018 candidato Enrico Sarcinelli

Ringraziando Diego Cancian per il grande lavoro svolto, abbiamo l’onore di presentarvi i candidati che sostengono Enrico Sarcinelli

Passeggiata ecologica… con i candidati sindaco

Passeggiata in difesa dell’ambiente, domenica 15 aprile. È stata organizzata dal comitato “Aria pulita Spilimbergo ”, associazione costituitasi a dicembre 2017 con lo scopo di attuare una maggiore sensibilizzazione della popolazione nei confronti del termovalorizzatore Mistral nella zona industriale del Cosa.
Partenza alle 9.30 dalla Polisportiva Aquila, per una passeggiata guidata nell’alveo del Tagliamento di circa quattro chilometri, con possibilità di rifocillarsi lungo il percorso.
Al rientro, dalle 12.30, un incontro con i quattro candidati alla carica di sindaco di Spilimbergo, i quali hanno assicurato la loro presenza e la possibilità di dialogare sui temi dell’ambiente in generale e, in particolare, sul tanto dibattuto tema dell’Inceneritore.

14 aprile 2018

Presenterà ufficialmente le liste che lo sostengono il candidato sindaco Enrico Sarcinelli. L’appuntamento è in Piazza Garibaldi, sabato 14 aprile a partire dalle 18.30. La piazza, che é il cuore pulsante della vita cittadina, vedrà i partecipanti delle liste al completo. Il Popolo di centrodestra-Forza Spilimbergo, Con&per Spilimbergo, Vivere Spilimbergo e Fratelli d’Italia AN (per ordine di sorteggio) si stringeranno attorno al loro candidato. A sostenere il loro progetto di futuro per la città ci saranno Alessandro Ciriani (FdI) sindaco di Pordenone e Renzo Francesconi sindaco uscente e candidato alle prossime Regionali. Durante lo svolgimento della serata, sia i grandi ospiti del mondo politico, sia i candidati delle Liste avranno il momento dedicato per lasciare il loro messaggio a cittadini ed elettori. In caso di maltempo, l’evento si svolgerà in Casa dello Studente.

12 aprile 2018

‘Con&per Spilimbergo’ è la lista civica che sostiene il candidato sindaco Enrico Sarcinelli. È formata da persone unite nella stima, nel rispetto e nella fiducia per la persona che le ha scelte e volute nel suo gruppo. Si sono riconosciute nella validità degli obiettivi del Programma Elettorale: il cittadino al centro dell’azione amministrativa, la tutela della salute e del benessere dei cittadini dal più piccolo al più anziano, il sostegno alle attività produttive, allo sport, alla cultura e al turismo favoriti da progetti razionali, coordinati e ad ampio spettro. Hanno scelto di mettere le loro competenze qualificate e diversificate a servizio della comunità. Sono 16: otto donne ed otto uomini: Chiara Bassutti (20 anni, studentessa universitaria), Francesca Zancan (25 anni, perito agrario), Silvia Vetere Rossi (35 anni, bibliotecaria), Emilia Guarino (36 anni, insegnante), Chiara Dal Bò (40 anni, relazioni pubbliche), Alessandra Passante (44 anni, libero professionista), Tiziana Maiutto (45 anni, mamma), Luigia Zavagno (77 anni, pensionata); Claudio Margjonaj (18 anni, studente), Mattia Paveglio (27 anni, studente universitario), Erik Frigo (29 anni, Dottore in Giurisprudenza), Mauro Avoledo (30 anni, imprenditore), Daniel Martin (34 anni, ingegnere gestionale), Fabio Dreon (37 anni, operaio), Diego Cancian (40 anni, libero professionista), Marino Marchesin (46 anni, insegnante). L’ispirazione moderata del loro agire politico (dal greco politikè, arte dell’amministrare) favorisce l’apertura verso gli altri gruppi politici locali. L’entusiasmo, la giovane età, la mentalità dal sapore pratico, l’appartenenza ai gruppi associativi radicati nel territorio e l’identità fortemente legata ai valori della famiglia sono gli elementi che li identificano. Saranno sempre Con&per Spilimbergo, con Enrico Sarcinelli: persone, come tessere, per il mosaico più importante: Spilimbergo e la crescita delle sue bellezze e delle sue potenzialità per migliorare il futuro di tutti.